L’UNESCO per valorizzare l’Appennino


Filippo Lenzerini è relatore nel convegno “APE - APPENNINO PARCO D’EUROPA: ISTRUZIONI PER L’USO” organizzato da Federparchi –Europarc Italia nell’ambito del Festival della Softecomy di Symbola.

Punto 3, che da diversi anni assiste il Parco nazionale dell’Appennino Tosco Emiliano nella realizzazione di progetti per lo sviluppo sostenibile e collabora con diverse Riserve di Biosfera MAB UNESCO italiane, è stata invitata a portare una propria riflessione sul potenziale dei programmi UNESCO per favorire la valorizzazione dell’Appennino. L’intervento che Filippo Lenzerini effettuerà, di fronte ad una platea qualificata tra cui la Maria Carmela Giarratano Direttore Generale per la protezione della natura e del Mare Ministero dell’Ambiente e Giampiero Sammuri Presidente Federparchi, vuole porre stimolare la creazione di un cluster dei riconoscimenti UNESCO presenti in Appennino (Heritage, Geoparco, Riserve di Biosfera, Città creative) al fine di coordinarne le strategie ed i progetti, sviluppare nuove progettualità “di Appennino” accreditandole con il valore del brand UNESCO ed incrementare la visibilità internazionale dell’Appennino. Tra tutti i programmi UNESCO, tuttavia, l’esperienza di Punto 3 indica il programma MAB quale il più adatto a sostenere lo sviluppo di aree ad alto valore ambientale ma economia ancora marginale come sono, per lo più, quelle appenniniche. Scarica il programma completo del convegno

Scopri le competenze di Punto 3 nell’ambito del marketing territoriale e MAB UNESCO

 

 

 

Condividi: